Tutta un'altra storia

Tutta un’altra storia è un progetto educativo d’inclusione sociale dedicato ai ragazzi e ragazze in situazione di marginalità.

Iniziato nel 2021 con un gruppo di ragazzi dell’Istituto Penale per Minorenni “Pietro Siciliani” di Bologna, nel 2022 ha coinvolto anche i ragazzi della comunità educativa per minori "Giardino dei Ciliegi" di Imola. 

Il progetto porta avanti una serie di attività educative che utilizzano il cinema documentario internazionale come strumento di sviluppo dell’empatia, di analisi critica della realtà, di apprendimento di metodi di comunicazione non violenta (quali il metodo del consenso) e d’identificazione e valorizzazione dei talenti. Inoltre, il coinvolgimento attivo dei ragazzi come giurati e spettatori nella manifestazione culturale Biografilm Festival di Bologna, ha l’obbiettivo di favorire il reinserimento nella società e il dialogo con il mondo esterno. Per la prima volta questi ragazzi devono giudicare e non essere giudicati, e il loro lavoro viene valorizzato alla stregua delle altre giurie professionali del Festival.

Il progetto nel 2022 è stato finanziato dal Ministero di Giustizia – Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, nell’ambito delle iniziative di educazione alla legalità, cittadinanza attiva e giustizia riparativa previste dal progetto “Next Generation”, con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. Nel 2021 ha goduto anche del sostegno dell’Ambasciata e del Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi in Italia. 

Per approfondire metodologie e risultati del biennio 2021-2022, scarica il report in italiano qui e in inglese qui 

Video della canzone realizzata dai ragazzi dell’IPM nell’ambito di Tutta un’altra storia 2021

 

TUTTA UN’ALTRA STORIA 2023

Il progetto, al suo terzo anno di realizzazione, nel 2023 diventa internazionale!

Biografilm Festival ha infatti iniziato una collaborazione con l’associazione olandese Young in Prison entrando a far parte del loro progetto di scambio internazionale di buone pratiche Young Perspectives (YOPE). Il progetto si avvale di educatori ed educatrici internazionali con esperienza di lavoro in centri di detenzione giovanile in tutta Europa, che utilizzano in 24 materie tra cui teatro, filosofia, canzone d'autore e calcio come alleati fondamentale per i progetti di giustizia riparativa. Insieme agli esperti e ai mentori, rappresentano inoltre dei modelli positivi per i giovani che incontrano.

I loro educatori Lamyn Belgaroui e Guillermo Seymonson son stati coinvolti nel laboratorio creativo finale in presenza, previsto dal progetto all’interno dell’Istituto Penale per Minorenni di Bologna, accompagnati dal personale di Biografilm. Questo risultato è stato possibile grazie all’intermediazione e sostegno del programma FuturoPresente, un anno di cultura per le nuove generazioni (cinema, letteratura, arti performative) nel segno della cooperazione tra Paesi Bassi e Italia. Un programma speciale dell’Ambasciata e Consolato Generale dei Paesi Bassi in Italia e di quattro grandi istituzioni culturali olandesi (Performing Arts Fund NL, Dutch Foundation for Literature, Cultural Participation Fund,SeeNL).

 

Inoltre, il progetto gode del sostegno del Ministero di Giustizia – Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, nell’ambito delle iniziative di educazione alla legalità, cittadinanza attiva e giustizia riparativa previste dal progetto “Next Generation”, del contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e della collaborazionedell’Istituto Penale per Minorenni “Pietro Siciliani” (IPM) di Bologna e della Cooperativa l’Ovile.

Le attività sono progettate in modo partecipativo e si svolgono da maggio a luglio 2023 a Bologna all’interno dell’Istituto Penale Minorile di Bologna, divise in 9 incontri che convoglieranno nella 19a edizione di Biografilm Festival, dal 9 al 19 giugno 2023 a Bologna. Gli incontri prevedono laboratori di storytelling utilizzando varie forme d’espressione artistica, visione guidata di film documentari, incontro con i e le registe/i e attività di giuria basate su tecniche team building e sviluppo del consenso.  

Questi i 3 film selezionati per le attività e che concorreranno per il Tutta un’altra storia Award -Biografilm Festival 2023, assegnato dai ragazzi beneficiari del progetto: SHABU di Shamira Raphaëla (70’, Netherlands, Belgium, 2021), ALL YOU SEE (Al wat je ziet) di Niki Padidar (72’,  Netherlands, 2022), THE MIND GAME di Sajid Khan Nasiri, Eefje Blankevoort, Els van Driel (61’, Belgium, Bosnia and Herzegovina, Croatia, Netherlands, The, Romania, 2023).

I film saranno proiettati per il pubblico di Biografilm in sala dal 9 al 19 giugno 2023, alla presenza delle registe e registi, e di uno dei protagonisti: Shamira Raphaëla, Niki Padidar, Sajid Khan Nasiri e Eefje Blankevoort .

 

Tutta un’altra storia: il progetto educativo di inclusione sociale di Biografilm Festival entra a far parte dei percorsi di giustizia riparativa e di educazione alla legalità

 

 

 

 

IPM cantando2 29maggio
BIO23 SITOWEB FOOTER 1200x870 1
BIO23 SITOWEB FOOTER 350X800 1