Contemporary Lives

I film della sezione Contemporary Lives:

 

1280x720 Dying to Divorce

Dying to Divorce

di Chloë Fairweather (Regno Unito, Norvegia, Germania, 202180'), anteprima italiana

In Turchia una donna su tre è vittima di violenza domestica. Il numero dei femminicidi è in vertiginosa crescita. Ipek, coraggiosa avvocata, si adopera per prevenire questi delitti e mandare in galera i responsabili dei comportamenti abusivi. Al fianco delle attiviste, si batte per garantire giustizia a due vittime di indicibili violenze, sullo sfondo di una situazione politica in costante tumulto. Frutto di cinque anni di riprese, Dying to Divorce ci porta al cuore del problema della violenza di genere in Turchia e dei recenti eventi politici che hanno intaccato le libertà democratiche. Attraverso le storie che racconta, il film getta luce sui rischi che comporta il voler essere una donna indipendente nella Turchia di oggi.

 

1280x720 Nuestra libertad Fly so Far

Fly So Far (Nuestra libertad)

di Celina Escher (Svezia, El Salvador, 2021, 88'), anteprima italiana

El Salvador ha una delle leggi più severe al mondo sull’aborto. È una delle cinque nazioni in cui l’aborto non è consentito in alcuna circostanza e la pena prevista è il carcere dai due agli otto anni. Teodora Vásquez è la portavoce delle donne accusate di omicidio aggravato e incarcerate per interruzione di gravidanza. Il suo caso è diventato l’emblema dell’estremismo nella criminalizzazione dell’aborto e della crudeltà del sistema salvadoregno verso le donne, ma è anche e soprattutto un esempio di lotta per l’autonomia, di resilienza e di solidarietà.


1280x720 El agente topo

The Mole Agent (El agente topo)

di Maite Alberdi (Cile, USA, Germania, Paesi Bassi, Spagna, 2020, 90'), anteprima italiana

Su incarico di una famiglia preoccupata che la madre ospite in una casa di riposo abbia un buon trattamento, l’investigatore privato Romulo assume come collaboratore l’ottantatreenne Sergio, candidato ideale per il ruolo di talpa all’interno dell’alloggio per anziani. Sergio diventa un vero agente segreto e tenta di rendere credibile la sua presenza familiarizzando affabilmente con gli altri ospiti della struttura. Ma le emozioni sono difficili da separare dall’incarico professionale, fino alla scoperta della verità.


1280x720 Colors of Toby

Colors of Tobi (Tobi Szinei)

di Alexa Bakony (Ungheria, 2021, 81'), anteprima italiana

Éva vive con la famiglia in una piccola cittadina ungherese. Suo figlio ha sedici anni, è un ragazzo trans e ha scelto di farsi chiamare Tobi. L’intera famiglia decide di supportarne la scelta pur con qualche difficoltà. Éva non può nascondere la fatica ad accettare l’idea di perdere la ragazza che stava crescendo, mentre Tobi affronta il passaggio all’età della maturità determinato a diventare un uomo. Éva cerca di essere la madre migliore possibile, mentre Tobi è capace di mettere in discussione i limiti che si era imposto come uomo trans. Un emozionante racconto di emancipazione e autodeterminazione.


1280x720 Seyran Ates Sex Revolution

Seyran Ateş: Sex, Revolution and Islam (Seyran Ateş: Sex, Revolusjon og Islam)

di Nefise Özkal Lorentzen (Norvegia, 2021, 82'), anteprima italiana

Seyran Ateş, giurista e femminista turco-tedesca, una delle prime donne imam in Europa, è la paladina della rivoluzione sessuale in seno all’Islam. Per questo le hanno sparato, ha ricevuto una fatwa e minacce di morte, e ora vive sotto scorta. Seyran è convinta che il radicalismo islamico vada combattuto attraverso l’Islam stesso, e per questo la sua moschea è aperta a tutti, senza distinzione di genere e orientamento sessuale. Per promuovere la sua causa, Seyran incontra i fedeli progressisti di tutto il mondo, portando avanti le sue idee rivoluzionare, in nome della pace e dell’amore e contro ogni forma di estremismo e di odio.


1280x720 African Apocalypse

African Apocalypse

di Rob Lemkin (Regno Unito, 2020, 94'), anteprima italiana

Con la sua inseparabile copia di Cuore di tenebra di Conrad, lo studente anglo-nigeriano Femi Nylander va in cerca del significato e del retaggio degli orrori del colonialismo in Africa Occidentale. Scopre così la storia di un capitano dell’esercito francese, Paul Voulet, capace di atti di inverosimile barbarie durante la conquista del Niger. Femi ritrova comunità ancora traumatizzate da questa violenza secolare. Ma trova anche uno spirito di speranza: le nuove generazioni cercano una via d’uscita dalle tenebre del colonialismo, e la nazione è determinata a sfruttare la sua principale risorsa: la luce del sole. Tornato in Gran Bretagna, Femi sposa la causa di Black Lives Matter, per lottare contro ogni forma di oppressione.

 

1280x720 Maya

Maya

di Jamshid Mojaddadi, Anson Hartford (Regno Unito, 2020, 86'), anteprima italiana

Ogni giorno migliaia di visitatori accorrono allo zoo di Mashad, in Iran, per vedere la tigre Maya e il suo addestratore Mohsen. Maya ascolta solo Mohsen. Come un padre, lui la nutre e la coinvolge in giocosi combattimenti, lei ne accetta la presenza nel recinto. Quando Maya lascia lo zoo per apparire in un film, viene mandata in una fattoria disabitata sul mar Caspio. Nei giorni di lavorazione, Mohsen la lascia scorrazzare per il paesaggio semideserto. Con la libertà di girovagare senza limiti per la prima volta nella vita, l’istinto represso di Maya si risveglia. Ma il ritorno a casa e la scoperta di allarmanti incidenti nello zoo, gettano una nuova luce sul loro legame.

 

1280x720 Mothers

Mothers (Oumahat)

di Myriam Bakir (Marocco, Francia, 2020, 62'), anteprima italiana

In Marocco, l’articolo 490 del codice penale condanna alla prigione le madri nubili, considerate come vere e proprie reiette della società. Mahjouba Ebdouche ha fondato l’associazione Oum Al Banin per proteggere e accogliere le donne incinte non sposate. Myriam Bakir ci introduce in questo centro di accoglienza e nelle vite di queste donne, dal momento del loro arrivo nell’associazione fino alla nascita dei loro figli e, qualche volta, anche alla riconciliazione con la famiglia. Mothers testimonia la forza e la voglia di combattere di queste donne, la loro angoscia ma anche la speranza di un futuro migliore e di una dignità ritrovata.

 

 

1280x720 Stop Filming Us

Stop Filming Us

di Joris Postema (Paesi Bassi2020, 95'), anteprima italiana

A Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, un gruppo sempre più nutrito di giovani si oppone all’informazione faziosa, piena zeppa di stereotipi sulla loro città. Le ripetute immagini di guerra, violenza, sofferenza, malattia e povertà, frutto di anni di dominazione occidentale, non rispecchiano la realtà in cui vivono.

 

 

1280x720 The Gig is Up

The Gig is Up

di Shannon Walsh (Canada, Francia2021, 88'), anteprima italiana

Il mercato del lavoro sta cambiando. La tecnologia e gli algoritmi sono i nuovi capi, i lavoratori si rassegnano alla perdita di ogni diritto e le valutazioni dei consumatori determinano chi avrà ancora un lavoro il giorno dopo. Il giro d’affari della gig economy, basato sul lavoro occasionale, è sempre più in crescita. E la dignità dei lavoratori è sempre più trascurata. The Gig is Up getta luce sulle loro storie. Abbindolati dalla promessa di orari flessibili e indipendenza, i lavoratori scoprono presto che la realtà è ben altra: condizioni di lavoro pericolose, modifiche senza preavviso ai salari, alto rischio di licenziamento a causa di valutazioni negative.

 

 

1280x720 The First Woman

The First Woman

di Miguel Eek (Spagna2020, 77'), anteprima italiana

Eva può lasciare l’istituto psichiatrico dove ha vissuto per sei anni. Le ricerche per un alloggio si protraggono più del dovuto. Nell’attesa di uscire, Eva passa il tempo tra conversazioni e sigarette. Giunto finalmente il momento, si adopera per tornare alla vita “normale” tanto desiderata: cerca un lavoro, va a trovare la madre, vorrebbe trovare l’amore. Mentre tira le somme del passato, lavora sull’autostima e cerca di recuperare la fiducia nel mondo esterno, trova la forza di cercare di riallacciare i rapporti con il figlio che non vede da vent’anni e a cui vorrebbe chiedere perdono. The First Woman è un film sulla seconda occasione, la ricerca della normalità e il labile confine tra consapevolezza e inquietudine.

 

 

1280x720 Silent Legacy

Silent Legacy (Tiho nasledstvo)

di Petya Nakova (Bulgaria, 2021, 60'), anteprima italiana

Tanya, insegnante generosa e solerte e direttrice di una scuola per bambini non udenti, si ammala improvvisamente. Nella sua vita tutto cambia. Sua figlia, Kathy, decide senza indugio di sostituirla sul lavoro. Kathy dirige la scuola e al contempo si prende cura della sorella adolescente. Per una ragazza di vent’anni, senza tanta esperienza, è una grande prova di coraggio e maturità da affrontare. Basteranno il potere dell’amicizia e il valore dei legami familiari a permettere a madre e figlia di sopportare le avversità e tenere saldo il loro sentimento di affetto?

 

 

1280x720 Skal

Skál

di Cecilie Debell, Maria Tórgarð (Danimarca, Isole Faroe2021, 76'), anteprima internazionale

Dania ha ventun anni ed è cresciuta in una comunità cristiana nelle Isole Faroe. Ora vive a Tórshavn, la capitale, e frequenta Trygvi, un poeta rapper conosciuto come “Silver Kid”, nato in una famiglia laica e autore di poemi e testi sui lati oscuri dell’umanità. Affascinata dal coraggio di Trygvi, Dania, alla ricerca di una propria dimensione e di un posto nel mondo, inizia a scrivere testi fortemente personali. Ne scaturisce una raccolta di poesie, intitolata Skál (Alla salute), sulla vita difficile che tocca ai giovani in un ambiente cristiano conservatore. Un mondo che non vuole abbandonare, ma cambiare, ridefinendo i confini tra cosa giusto e cosa è sbagliato per un giovane credente.

 

 

1280x720 Telling My Son s Land

Telling My Son's Land

di Ilaria Jovine, Roberto Mariotti (Italia2021, 84'), anteprima mondiale

Nancy Porsia, giovane giornalista freelance, si reca per la prima volta in Libia nel 2011, quattro giorni dopo la morte di Gheddafi. Trasferitasi definitivamente nel Paese, per un lungo periodo è l’unica giornalista internazionale a raccontare il suo travagliato processo di democratizzazione, diventando uno dei massimi esperti del paese nordafricano. A causa della pubblicazione di una scottante inchiesta sulla collusione della Guardia Costiera Libica con il traffico di migranti, incinta di un bimbo per metà libico, nel 2017 è costretta a lasciare il paese. Dopo tre anni, la terra di suo figlio continua a essere pericolosa per la sua sicurezza, ma lei non si arrende a rimanerne lontana.


 

1280x720 Ghofrane et les promesses du printemps She Had a Dream

She Had a Dream (Ghofrane et les promesses du printemps)

di Raja Amari (Francia, 2020, 84'), anteprima italiana

Ghofrane, venticinque anni, è una giovane donna nordafricana. Attivista impegnata, sempre pronta a dire la sua opinione, incarna l'attuale fermento politico tunisino. Vittima di discriminazione razziale, Ghofrane decide di entrare in politica. Seguiamo il suo percorso straordinario, dall'ambizione da perseguire a tutti i costi alla disillusione. Attraverso i tentativi di persuadere a votare per lei sia gli amici intimi sia i perfetti sconosciuti, la sua campagna elettorale rivela i molti volti di un Paese che cerca di forgiare una nuova identità. In un modo molto speciale, questo documentario fa luce sul ruolo delle donne nella società in trasformazione della Tunisia. 

 

 

1280x720 Motherlands

Motherlands

di Gabriel Babsi (Ungheria, Romania2020, 72'), anteprima italiana

Hervé è stato costretto ad abbandonare la sua famiglia in Costa d’Avorio dopo lo scoppio della guerra civile del 2012. Fuggito in Grecia, comincia una nuova vita e mette su famiglia con una ragazza del posto. Per dare da mangiare al figlio appena nato, finisce coinvolto nel giro del crimine, diventando un trafficante di migranti. Nel 2016, Hervé riceve una telefonata: suo padre è morto e a lui spetta il ruolo ereditario di capo tribù. Hervé è combattuto. Non sa se è giusto tornare nella terra natia.



1280x720 Bloom Up

Bloom Up - A Swinger Couple Story

di Mauro Russo Rouge (Italia2020, 88'), anteprima europea

Bloom Up è la vera storia di Hermes e Betta, una coppia di scambisti da oltre quattro anni.
Da un lato osserviamo la loro quotidianità: il lavoro, la casa, i vari interessi, il rapporto con la figlia. Dall’altro l'attrazione per il mondo dello swinging e la sua pratica: incontri, feste, cene, sesso in compagnia, sesso in auto, sesso nei locali. Tutto viene mostrato senza filtri. La macchina da presa pedina i due protagonisti all'interno di un mondo disinibito e lontano dagli schemi morali imperanti, ma edulcorato dall'animo gentile della coppia.

 

 

1280x720 Skies Above Hebron

Skies Above Hebron

di Esther Hertog, Paul King (Paesi Bassi2020, 56'), anteprima italiana

Amer ama i piccioni, che possono volare ovunque e hanno quella libertà che a lui e al fratellino Anas è negata. Ogni loro movimento è monitorato da due vicine torri di guardia israeliane. Un minuto prima i ragazzi stanno semplicemente giocando, un minuto dopo ci sono soldati armati alla porta perché i coloni si sono lamentati, ci sono urla, minacce, la macchina da presa sbanda a seguito di una spinta. Anche Marwaan vive accanto a una colonia israeliana e non può muoversi liberamente. C'è un posto di blocco nella sua strada, con ripetuti incidenti tra palestinesi e soldati israeliani. Quale infanzia e adolescenza si può avere con una simile tensione nella società in cui si vive?

 

1280x720 Ninosca

Ninosca

di Peter Torbiörnsson (Svezia2020, 108')

Il regista Peter Torbjörnsson da quarant’anni filma la vita degli abitanti del villaggio di San Fernando, in Nicaragua. Quello che doveva essere il ritratto di una comunità diventa la storia di una donna, Ninosca, che abbandona il marito violento e fugge in Europa, con l’unico obiettivo di guadagnare quanto basta per tornare e ricominciare una nuova vita insieme ai suoi figli. Nella sua lotta per l’indipendenza deve però confrontarsi con il proprio passato e fare i conti con la cultura machista dell’America Centrale.



1280x720 Inside the Red Brick Wall

Inside the Red Brick Wall

di Hong Kong Documentary Filmmakers (Hong Kong2020, 88'), anteprima italiana

Hong Kong, 2019. Durante le dimostrazioni contro il disegno di legge sull’estradizione, un gruppo di studenti del Politecnico dà vita a una contestazione in nome della libertà e della democrazia. Le contrattazioni con la polizia sono caotiche aggressive, condotte via megafono. Gli altoparlanti diffondono canzoni fortemente impegnate. Per difendersi dalle cariche, i giovani usano ombrelli colorati. La battaglia contro le istituzioni si trasforma in un gioco del gatto con il topo, quando la polizia decide di circondare l’edificio, che diventa una prigione dai muri di mattoni rossi. Gli studenti devono scegliere se rimanere serrati o uscire e affrontare a viso aperto la polizia armata.

 

 

1280x720 Garderie Nocturne

Night Nursery (Garderie nocturne)

di Moumouni Sanou (Burkina Faso, Francia, Germania2021, 66'), anteprima italiana

Ogni sera, in un quartiere popolare della città di Bobo-Dioulasso, in Burkina Faso, non lontano dalla capitale Ouagadougou, l’anziana Mrs Coda accudisce in casa sua i figli delle sex workers. Le giovani donne si riversano nella “Black”, un viale vivace e trafficato nel centro della città. Torneranno dai loro bambini allo spuntare del nuovo giorno. Il regista Moumouni Sanou osserva con sensibilità ogni aspetto della loro vita: i lavori domestici, il tempo libero, i momenti intimi di maternità e in particolare la relazione di ognuna di loro con Mrs Coda, in un microcosmo dove gli uomini e i padri sono quasi del tutto assenti.

 

 

1280x720 Sabaya

Sabaya

di Hogir Hirori (Svezia202191'), anteprima italiana

Sorvegliati dalle forze curde, 73.000 sostenitori del Daesh, lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante sono rinchiusi nel campo per sfollati di al-Hol, nel Nordest della Siria. Il Daesh, cinque anni fa, in Iraq, è stato l’esecutore del genocidio del popolo yazidi. Migliaia di donne yazidi sono state vendute come schiave sessuali, dette sabaya. Molte di loro sono rinchiuse ad al-Hol insieme ai loro carnefici. Mahmud, Zyad e altri volontari, armati solo di telefono cellulare e pistola, rischiano ogni giorno la vita per cercare di liberare queste donne. Programmano meticolosamente ogni missione e sanno esattamente chi cercare. Accompagnati spesso da ex sabaya raggiungono il campo a bordo di un furgone. Devono agire di notte, velocemente, per evitare possibili scontri violenti.

 

 

1280x720 Searchers

Searchers

di Pacho Velez (USA202181'), anteprima italiana

Settantacinque newyorkesi di diversa etnia, genere, età e classe sociale consultano le loro app per incontri preferite, alla ricerca di qualcuno di speciale. Il film ha luogo nella rete; i personaggi, incluso il regista, smanettano sui loro dispositivi, usano l’istinto e l’esperienza per decifrare i profili degli altri utenti e argomentano i loro processi decisionali. A volte esilaranti, altri commoventi, questi ritratti catturano la molteplicità delle esperienze sessuali e romantiche accessibili online, e la gamma delle comunità di persone che ne vanno alla ricerca. Il film mostra momenti di dimostrazione pubblica di affetto sullo sfondo di una brulicante New York in tempi di Covid.

 

 

1280x720 The Mole2

The Mole (Muldvarpen - Nord-Korea avslørt)

di Mads Brügger (Danimarca, Norvegia, Regno Unito, Svezia2020121'), anteprima italiana

La storia di un cuoco danese in pensione, e della sua doppia vita da agente segreto. Con il suo inseparabile amico, un ex spacciatore di Copenaghen, la talpa riesce a infiltrarsi tra le maglie di una delle più crudeli dittature del mondo: la Corea del Nord. Le spie entrano in contatto con il centro nevralgico di una rete criminale internazionale che produce e distribuisce armi per la Corea del Nord. Siglati gli accordi e firmati i contratti, i protagonisti vengono coinvolti in un piano segreto per la realizzazione di una fabbrica clandestina destinata alla produzione di armi e al commercio di droga, da qualche parte in Africa. Ma quanto possono spingersi oltre i limiti prima che l’inganno venga svelato?

 

 

1280x720 Apres l ecole Eleonore Eleonore s Way

Eléonore's Way (Après l'école, Eléonore)

di Géraldine Millo (Francia202155'), anteprima mondiale

Cresciuta in una piccola città della Normandia, la quattordicenne Eléonore deve scegliere il suo orientamento professionale. Con il sostegno della famiglia, decide di abbandonare la scuola e iniziare l’apprendistato come cuoca in un’altra città, mentre la sua migliore amica Marion sceglie di iniziare la scuola per estetista. Ma Eléonore decide presto di mollare l’apprendistato. L’incontro con Erwan la spinge a cercare nuove strade per uscire dall’adolescenza e trovare un posto nel mondo.

 

 

image0

Generation Utøya (Generasjon Utøya)

di Aslaug Holm and Sigve Endresen (Norvegia2021101'), anteprima italiana

Quattro donne sopravvissute all’attacco terroristico di estrema destra avvenuto sull’isola di Utøya, in Norvegia, il 22 luglio 2011 hanno scelto di portare avanti il loro forte impegno politico. Quel giorno hanno subito gravi lesioni e visto morire compagni di vita e amici. Da questa esperienza hanno tratto la forza per legittimare le loro posizioni politiche e dare voce a una generazione che vuole sognare un futuro migliore. Le quattro donne condividono la motivazione a continuare a lavorare per gli ideali in cui credono. Lavorando per il governo, si adoperano per contribuire a edificare una società senza xenofobia e odio.

 

1280x720 House of Dolls

House of Dolls (Casa cu păpuși)

di Tudor Platon (Romania202068'), anteprima italiana

House of Dolls esplora un universo speciale: le vacanze annuali di un gruppo di signore settantenni. Lontane dagli uomini, dalla follia e dalla concitazione della vita quotidiana, Cica, Nana e le loro amiche si isolano volontariamente in un casale di campagna. Insieme, mescolano gioia di vivere e memorie, malinconia e felicità, pettegolezzi e scherzi. Tutto questo per tenere viva l’illusione che il tempo non sia passato, che tutte loro siano ancora le belle e affascinanti ragazze di cinquant’anni fa.

  

 

1280x720 Earth Muted

Earth: Muted

di Åsa Ekman, Oscar Hedin, Mikael Kristersson (Svezia202170'), anteprima internazionale

Nella valle di Hanyuan, in Cina, le api sono a rischio di estinzione a causa dell’utilizzo scriteriato di pesticidi e monoculture. Tre famiglie di contadini temono per il futuro dei loro figli. Cao, un coltivatore di frutta, sogna di poter mandare il nipote all’università e per questo sottovaluta i danni che può arrecare all’ambiente seguendo le disposizioni governative. Jinging, figlia di apicoltori, vive senza i genitori che si sono trasferiti a migliaia di chilometri per salvare le api. Ye vive sulle montagne e vuole investire i suoi risparmi nella coltivazione di ciliegie. Tre storie sulla difficoltà di scegliere tra le esigenze strettamente personali e la salvaguardia dell’ecosistema, del pianeta e dell’umanità.

 

 

1280x720 Cannon Arm

Cannon Arm and the Arcade Quest (Kim Kanonarm og Rejsen mod Verdensrekorden)

di Mads Hedegaard (Danimarca202197'), anteprima italiana

Kim Cannon Arm è il re senza corona dei giochi arcade degli anni Ottanta, irriducibile collezionista di macchine da gioco. Con l’aiuto dei suoi amici del Bip Bip Bar, a Copenaghen, passa intere serate in sala giochi, allenandosi per diventare la prima persona al mondo a giocare agli arcade per cento ore consecutive, quanto basta per battere il record mondiale della “disciplina”. Basteranno l'abnegazione e la perseveranza a farlo diventare una leggenda? Una commedia sull’amicizia e i videogiochi arcade che fa sorridere e arriva dritta al cuore, bizzarra come Il grande Lebowski e ambientato nello stesso universo di The King of Kong.

 

 1280x720 The Meaning of Hitler3

The Meaning of Hitler

di Petra Epperlein, Michael Tucker (USA202092'), anteprima italiana

Basato sul bestseller omonimo, il film interroga in modo provocatorio sulla fascinazione della nostra cultura per Hitler e il nazismo, visto attraverso le correnti del suprematismo bianco, della normalizzazione dell’antisemitismo e della strumentalizzazione della Storia. Girato in nove Paesi, segue i movimenti pro Hitler, la loro ascesa al potere e i crimini da loro provocati, attraverso le parole di storici, scrittori e cacciatori di nazisti. Di fronte ai timori dell’affermarsi di un nuovo autoritarismo e fascismo, il film esplora i miti e le idee sbagliate alla luce del passato e del difficile processo per venire a patti con esso, in un momento in cui sembra più urgente che mai.

 

 

1280x720 Dear Hacker

Dear Hacker

di Alice Lenay (Francia202160'), anteprima italiana

"«Il LED della mia webcam lampeggiava senza motivo. È possibile che qualcuno, un estraneo, un hacker, un amico o un fantasma si sia installato nella mia webcam? Decido di mettermi a fare una serie di videochiamate, nel tentativo di scoprire cosa vuole davvero questa entità misteriosa e inaccessibile.»

Alice Lenay

Un viaggio misterioso attraverso le ossessioni che si possono scatenare quando la propria esistenza (quella di tutti noi) si consuma davanti allo schermo di un computer. Dialoghi a distanza per dare lo spazio a tutte le teorie possibili che fanno capo all'idea che qualcuno possa controllare le nostre vite attraverso una webcam. Con humour, ma anche con una certa inquietudine da thriller."

 

 

1280x720 Behind the Headlines

Behind the Headlines (Hinter den Schlagzeilen)

di Daniel Sager (Germania202190'), anteprima italiana

Due anni dopo lo scandalo Panama Papers, due giornalisti investigativi della Süddeutsche Zeitung indagano su nuovi inquietanti scandali. A interessarli in particolar modo è l’omicidio della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia, che aveva collaborato con loro nella costruzione dello scoop sui Panama Papers. Le indagini sull’autobomba che l’ha uccisa svelano la connivenza delle autorità maltesi. Quando i due ricevono un video segreto riguardante il vicecancelliere d’Austria Heinz-Christian Strache, c’è bisogno di calma, sangue freddo e tanto coraggio per pubblicare un’altra notizia destinata a cambiare la storia.

 

 

1280x720 Room Without a View

Room Without a View

di Roser Corella (Germania, Austria202173'), anteprima italiana

Il film mostra la terribile realtà dei lavoratori domestici stranieri in Libano, nel Medio Oriente. Esplorando le vite private di datori di lavoro, intermediari, governanti, fa emergere le contraddizioni di un quadro normativo, la kafala, che crea una struttura di potere e controllo che favorisce corruzione e sfruttamento. Oltre a ciò, analizza a fondo il razzismo intrinseco nella sfera privata domestica, che riproduce un sistema patriarcale volto a discriminare le donne libanesi e che a sua volta indebolisce i diritti dei lavoratori domestici stranieri. Una denuncia delle forme moderne di schiavitù, che riflette anche sul ruolo delle donne e, più in generale, del lavoro domestico nelle società capitaliste.

 

 

1280x720 OnceUponATimeInVenezuela

Once Upon a Time in Venezuela (Erase una vez en Venezuela)

di Anabel Rodrígues Ríos (Venezuela, Regno Unito, Austria, Brasile202095'), anteprima italiana

Sul lago di Maracaibo, sotto lo spettacolo silenzioso dei fulmini del Catatumbo, il villaggio di Congo Mirador si prepara per le elezioni parlamentari. Per Tamara, abile imprenditrice e candidata del Partito chavista, ogni voto conta e va ottenuto con qualsiasi mezzo; per Natalie, tenace professoressa sostenuta dall’opposizione, la politica è un diversivo che cerca senza successo di strapparla al suo lavoro. La piccola Yoaini, con il suo sguardo attento, osserva la comunità andare alla deriva, e con essa vede dissiparsi l’adolescenza e l’innocenza. Può un piccolo villaggio di pescatori sopravvivere alla corruzione, all’inquinamento e alla decadenza della politica?

 

 

1280x720 A Ultima Floresta

The Last Forest (A Última Floresta)

di Luiz Bolognesi (Brasile202076'), anteprima italiana

Nella terra degli Yanomami, in Amazzonia, al confine tra Brasile e Venezuela, lo sciamano Davi Kopenawa Yanomani invoca gli spiriti della foresta e cerca di mantenere vive le tradizioni della tribù. Ma l’arrivo dei cercatori d’oro porta morte e distruzione nella comunità. I giovani indigeni sono affascinati dai beni importati dai bianchi e tentati dall’idea di abbandonare la vita tradizionale nella foresta tropicale. Alcuni spariscono misteriosamente, come il marito di Ehuana. La donna cerca nei sogni una spiegazione dell’accaduto.

 

 

1280x720 From the Wild Sea

From the Wild Sea (Fra det vilde hav)

di Robin Petré (Danimarca202179'), anteprima italiana

Durante l’inverno, mentre le tempeste si scatenano lunghe le fasce costiere d’Europa, provocando disastri, un nutrito gruppo di soccorritori volontari di animali marini si prepara a entrare in azione. Di giorno e di notte, e per tutto l’anno, lavorano senza sosta per salvaguardare animali e piante selvatiche da sostanze dannose come il petrolio e la plastica. Le condizioni del paesaggio sono terrificanti. Ma il peggio deve ancora venire. Il cambiamento climatico ha reso più violente che mai le perturbazioni e le tempeste invernali nelle zone marittime. Al contempo, gli animali si aggrappano alla vita con zanne e artigli.

 

 

1280x720 The Adventurer

The Adventurer (Avanturista)

di Anna Petkova (Bulgaria202189'), anteprima mondiale

Grigor vive in una casetta fatiscente in un paese spopolato al confine tra Bulgaria e Serbia. Il suo nome non dice niente a nessuno. Si tratta in realtà di un personaggio fuori dal comune: Grigor Božilov Simov in passato è stato un dissidente e uno dei fondatori della Human Rights Association, protagonista importante degli eventi e delle trasformazioni che hanno contrassegnato la Bulgaria negli ultimi settant’anni. Ha passato anni in carcere, nei campi di prigionia, ha combattuto per i diritti umani, non ha mai smesso di credere negli ideali della libertà e della verità.

 

 

1280x720 The Guardian

The Guardian (Die Wächterin)

di Martina Priessner (Germania202088'), anteprima italiana

Dayrayto, suora ortodossa siriana, vive da diciotto anni nella chiesa di Zaz, un villaggio assiro abbandonato nel Sudest della Turchia, con due cani, una mucca, qualche gallina e tre gatti. La sua presenza nella regione è un fastidio per molti personaggi locali, a causa della storica ostilità tra la comunità ortodossa e la parte islamica. La situazione per Dayrayto è ogni giorno più complicata, e peggiora nel momento in cui inizia a sospettare che il suo cane sia stato avvelenato. Ciononostante Dayrayto non si lascia abbattere da affanni e sventure. La sua unica volontà è quella di proteggere la chiesa e il luogo sacro in cui vive.

 

 

1280x720 When a Farm Goes Aflame

When a Farm Goes Aflame

di Jide Tom Akinleminu (Germania2021112'), anteprima italiana

Alla fine degli anni Sessanta un ragazzo nigeriano lascia il suo villaggio per andare a studiare in Danimarca. Qui incontra la sua futura moglie. Tornano insieme in Nigeria e mettono su famiglia. Sedici anni dopo, la situazione politica del Paese li costringe a tornare in Danimarca. Per i bambini sarebbe meglio crescere e studiare in Danimarca ma il padre ha qualche dubbio, non vorrebbe restare lì per sempre. Quando la famiglia è pronta a lasciare la Nigeria, lui decide di restare e sposa un’altra donna, di nascosto, per paura di ferire la moglie danese. Il segreto viene scoperto soltanto trent’anni dopo da uno dei figli, il regista del film.

 

 

1280x720 Our Child

Our Child (Menschenskind!)

di Marina Belobrovaja (Svizzera202182'), anteprima italiana

La genitorialità è l'unica continuazione logica di ogni vita? Il concetto tradizionale di famiglia nucleare ha fatto il suo tempo? La regista ha ottenuto ciò a cui molte donne in una situazione simile pensano, senza farlo mai. Nel film, basato sulla storia della procreazione di sua figlia con l'aiuto di un donatore di sperma, Marina Belobrovaja fa i conti con le idee presenti nella nostra società, i modelli di ruolo e le convenzioni sulla genitorialità e la famiglia.

 

 

1280x720 Children of the Enemy

Children of the Enemy

di Gorki Glaser-Müller (Svezia, Danimarca, Qatar202197'), anteprima italiana

La figlia di Patricio Galvez è sposata con uno dei più famosi terroristi dell'Isis in Svezia. Nel 2014, i due si uniscono alla lotta per un califfato in Siria. Entrambi vengono uccisi nel 2019 durante il crollo dello Stato Islamico, ma i loro sette figli piccoli sopravvivono e vengono internati nel famigerato campo di prigionia di al-Hol come "bambini del nemico". Mentre le autorità svedesi mostrano poco interesse a liberarli, Patricio avvia una campagna individuale per salvare le loro vite e riportarli a casa.

 

 

1280x720 Who We Were

Who We Were (Wer wir waren)

di Marc Bauder (Germania2021115'), anteprima italiana

Who We Were osserva lo situazione mondiale attuale per mezzo di sei intellettuali e scienziati che riflettono sul presente e fanno ipotesi sul futuro. Il regista Marc Bauder segue gli intervistati nelle profondità dell’oceano, in cima al mondo, nelle profondità dello spazio. Insieme indagano le incredibili capacità del cervello umano, un vertice sull’economia globale, l’eredità della colonizzazione e i sentimenti di un robot.

 

 

1280x720 A pas auvegles

From Where They Stood (À pas aveugles)

di Christophe Cognet (Francia, Germania2021109'), anteprima italiana

Consapevoli del terribile rischio cui andavano incontro, non pochi prigionieri dei campi di concentramento nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale sono riusciti a scattare foto e conservare documenti che attestavano l’orrore dei crimini contro l’umanità perpetrati dall’esercito tedesco. Christophe Cognet torna nei campi di Ravensbrück, Dachau e Auschwitz-Birkenau per riportare alla luce le storie di queste fotografie. Nel farlo ricostruisce una sorta di archeologia delle immagini concepite come atti di resistenza e di sfida. Improvvisamente, due periodi storici si incontrano in un unico campo di osservazione, alla ricerca di risposte per azioni che nemmeno la Storia ha saputo interpretare razionalmente.

 

 

1280x720 Soldat Ahmet

Soldat Ahmet

di Jannis Lenz (Austria202176'), anteprima italiana

Ahmet, figlio di immigrati turchi, è un campione di boxe e diligente soldato, paramedico militare “al servizio del popolo d’Austria”. Per tutta la vita ha imparato a conformarsi alle aspettative degli altri. Ma Ahmet vorrebbe sentirsi libero di esprimere la sua personalità, di mettere in risalto la propria indole. Decide così di rincorrere un vecchio sogno e si iscrive a un corso di teatro, dove è incoraggiato a guardarsi dentro e lasciare emergere tutta la sua vulnerabilità. Ma non è così facile. Ahmet non piange da quando era bambino. E più cerca di combattere gli stereotipi che da sempre lo attanagliano, più il suo tormento interiore accresce.

 

 

1280x720 La terre de Gevar

Gevar's Land (Ard Gevar)

di Qutaiba Barhamji (Francia, Qatar202077'), anteprima italiana

Gevar viene dalla Siria e vive nella periferia di Reims, in Francia, con la compagna e il figlio. Per tenersi occupato coltiva verdura in un piccolo terreno di un orto comunitario. Durante le stagioni scopre quanto può essere faticoso lavorare la terra e far mettere nuove radici alle piantine che inizialmente aveva seminato sul suo balcone. Le stagioni passano ma in Gevar, nella sua famiglia e tra i suoi amici siriani resta una tangibile e persistente malinconia. Tutti fanno il possibile per cominciare una nuova vita, lasciarsi il passato alle spalle, e affrontare le conseguenze di un cambiamento cui sono stati obbligati dalle circostanze.

 

 

1280x720 Raising a School Shooter

Raising a School Shooter

di Frida Barkfors, Lasse Barkfors (Danimarca, Svezia, Francia, Belgio202174'), anteprima internazionale

Tre genitori condividono le loro storie. Jeff è il padre di Andy che nel 2001, quindicenne, ha ucciso due compagni di classe e ferito altri tredici studenti. Andy è stato condannato a venticinque anni di carcere. Clarence è il padre di Nicholas, che nel 1988 ha ucciso uno dei suoi insegnati e ne ha ferito un altro. Nicholas sta scontando l’ergastolo. Sue è la madre di Dylan, uno dei responsabili del terrificante massacro della Columbine High School. Dylan si è suicidato subito dopo la strage. Attraverso le confessioni intime, oneste e profonde di questi genitori, il film affronta temi come la colpa, la negazione, il fallimento e la responsabilità, il tormento, il dolore, l’amicizia e l’amore.

CONTEMPORARY LIVES SEZIONE
bio21 footer 1200x870 eng
bio20 footer 350x850