Mating

di Lina Maria Mannheimer

Contemporary Lives

(Danimarca, Svezia / 2019 / 90’)

Che cosa significa amarsi ai tempi del web 2.0? Probabilmente era questo l’obiettivo di Lina Maira Mannheimer, quando su un’app d’incontri ha pubblicato un annuncio a dir poco peculiare. Il suo piano? Seguire due ragazzi nati negli anni Novanta e le loro abitudini in materia di “appuntamenti al buio”. Ma quando Edvin e Naomi, i due prescelti dalla regista, s’incontrano dal vivo, è subito un colpo di fulmine. Galeotta fu una webcam difettosa! Tra aerei, feste, abbracci e sfuriate di rabbia, tuffi notturni e l’insistente suoneria di un iPhone, Mating mette in scena l’esperienza dell’amore ai tempi dei social network. Quando essere bloccati su Facebook fa più male di uno sguardo d’indifferenza.