Biro

“Veet Voojagig, un giovane e tranquillo studente dell’Università di Maximegalon, cominciò a pensare ossessivamente a cosa fosse successo a tutte le biro che aveva comprato negli ultimi anni. Seguì un periodo di ricerca, durante il quale visitò tutti i maggiori centri di perdite di biro della Galassia. Alla fine tirò fuori una bizzarra teoria: da qualche parte nel Cosmo, insieme a tutti i pianeti abitati da umanoidi, rettiloidi, pescioidi, alberoidi ambulanti e sfumature superintelligenti del colore azzurro, c’era anche un pianeta interamente consacrato alla forma di vita biroide”. Costruzione, come piccoli architetti, di pianeti abitati da biro.