La chinoise

di Jean-Luc Godard

Evento speciale '68

(Francia / 1967 / 95’)

Parigi, estate 1967. Mentre i genitori sono fuori città, alcuni giovani militanti comunisti studiano il pensiero di Mao Tse-Tung per applicarlo alla propria vita. In un grande appartamento borghese discutono, ascoltano Radio Pechino e preparano la loro rivoluzione. Jean-Luc Godard, il maestro della Nouvelle Vague, mette in atto una sperimentazione del linguaggio tale da rendere il film un’opera fondamentale, dalle importanti innovazioni stilistiche. Tra utopie, libretti rossi e citazioni letterarie, ispirandosi al romanzo La cospirazione di Paul Nizan, Godard dimostra ancora una volta la propria lungimiranza nell’anticipare l’ondata rivoluzionaria che di lì a breve avrebbe attraversato Parigi, fino a sfociare nel Maggio 1968.