Mogadishu soldier

Contemporary Lives


di Torstein Grude

(Danimarca, Norvegia, Finlandia / 2016 / 84’)

Anteprima italiana

 

Come raccontare da vicino lo scontro che in Somalia oppone gli integralisti islamici di Al-Shabaab al governo, e che insanguina da oltre un decennio le strade della capitale, Mogadiscio? Per esempio, consegnando una videocamera a due soldati, burundesi, inviati dalla Missione dell’Unione africana (AMISOM), sotto il vessillo dell’Onu: tecnicamente una missione di pace. Ma una guerra è fatta di assalti e agguati, emergenze umanitarie, operazioni di soccorso ai civili. E di nostalgia, desiderio di quotidianità, squarci di speranza, umane debolezze… La regia di Torstein Grude, co-produttore dei due capolavori di Joshua Oppenheimer The Act of Killing e The Look of Silence, ricostruisce attraverso le immagini in presa diretta i mille volti del conflitto, offrendocene un ritratto senza censure e senza filtri.