HOME > programma

Rotte indipendenti - Torino

 Focus: Biografilm Music

(Italia/ 2016/ 73') di Lara Rongoni, Giangiacomo De Stefano

 

Anteprima mondiale 

 

Alla proiezione di giovedì 16 saranno presenti i registi e Marco Mathieu (Negazione)

SINOSSI

 Il Meeting delle Etichette Indipendenti, per il suo ventennale, racconta con quattro documentari le città che hanno fatto dell’underground una realtà musicale internazionale. Il progetto, realizzato da Giangiacomo De Stefano, parte da una domanda: “Che cosa significa essere indipendenti?”. La risposta è un’esplosione di musica e di luce: quelle che fanno da sfondo alle più interessanti ed esaltanti esperienze italiane, dagli anni ‘70 ai primi 2000. Bologna: l’avanguardia culturale. Torino: le contraddizioni di una città industriale trasformata. Roma: l’asprezza di una città autoreferenziale. Milano: centro di grande visibilità mediatica.

Torino: le contraddizioni di una città industriale trasformata

Torino rappresenta “la scena hardcore italiana”. Su tutti, i Negazione che nel 1991 partecipano al Monsters of Rock con AC/DC e Metallica. È una città dalle mille contraddizioni, con una scena parallela molto meno es- trema, dai forti riferimenti caraibici: Statuto e Persiana Jones con lo ska, Africa Unite e Madaski con il raggae/dub. Negli anni Novanta i gruppi che riempiono le serate torinesi sono Mira ori Kids, Mau Mau, Mao, Linea 77 e Marlene Kuntz. Da questo sostrato emerge una band che subito diventerà un ponte tra il mainstream e la scena underground, rendendo l’indie commerciabile e di faciel appeal: i Subsonica.

Guarda il trailer

Programma