HOME > programma

Rotte Indipendenti - Roma

 Focus: Biografilm Music

(Italia/ 2016/ 73') di Lara Rongoni, Giangiacomo De Stefano

 

Anteprima mondiale 

Alla proiezione di venerd' 17 saranno presenti i registi

SINOSSI

Il Meeting delle Etichette Indipendenti, per il suo ventennale, racconta con quattro documentari le città che hanno fatto dell’underground una realtà musicale internazionale. Il progetto, realizzato da Giangiacomo De Stefano, parte da una domanda: “Che cosa significa essere indipendenti?”. La risposta è un’esplosione di musica e di luce: quelle che fanno da sfondo alle più interessanti ed esaltanti esperienze italiane, dagli anni ‘70 ai primi 2000. Bologna: l’avanguardia culturale. Torino: le contraddizioni di una città industriale trasformata. Roma: l’asprezza di una città autoreferenziale. Milano: centro di grande visibilità mediatica.

Roma: l’asprezza di una città autoreferenziale

La scena indipendente romana è molto autoreferenziale e chiusa, molto legata al territorio. Nel 1989 a Roma vede la luce il primo album hip pop italiano, di Onda Rossa Posse. Questo disco fortemente politicizzato è uno spartiacque per la nascente scena locale: da un lato gli Assalti Frontali, Colle der Fomento e AK47, dall’altra Banda Bassotti e l’etichetta Gridalo Forte. I Banda Bassotti sono contigui al mondo OI! Skinhead di sinistra che a Roma è una realtà importante (Colonna infame, Duap, Payback). Un lone vicino al mondo skinhead è quello dei contemporanei Giuda. Fenomeno recentissimo I Cani, saliti alla ribalta grazie al web.

 

Guarda il trailer

Programma