HOME > programma

No Borders

Alla mancanza di confini che caratterizza il web raccontata nella celebration The Brand New World – Raccontare la civiltà digitale si contrappongono invece i confini territoriali, entità teoricamente convenzionali e immaginarie, spesso rese dall’uomo sin troppo concrete e minacciose, protagoniste della sezione No Borders.

Da LES SAUTEURS, salutato alla Berlinale da Joshua Oppenheimer (The Act of Killing, The Look of Silence) come «un capolavoro di empatia e di immaginazione morale» a LA MÉCANIQUE DES FLUX, sorprendente opera prima della regista francese Nathalie Loubevre, all’appassionante WALLS, presentato in anteprima mondiale l’anno scorso al festival di San Sebastian, una selezione di documentari provenienti da tutto il mondo per arrivare a capire insieme che i confini sono fatti per essere valicati e le barriere geografiche sono destinate a essere superate.

Programma:

sab. 11 giugno

  • 20:00

    Les Sauteurs

    C’è vita al di là del muro. Ma ce n’è parecchia anche al di qua: una vita ammassata e precaria, ma a suo modo piena di progetti. Quelli dei migranti che si ammassano a Melilla, un’enclave spagnola in Marocco protetta da un complesso sistema di barriere, che rappresenta una possibile porta per l’Occidente in terra africana. Abou è l’occhio dietro la telecamera che ci porta all’interno di questa realtà, la comunità dei migranti radunati sul Monte Gurugu in attesa di superare la frontiera. Grazie a lui, in un racconto corale ricco e olorato, incontriamo a tu per tu le persone, le loro storie e il loro futuro, assistiamo alle partite di pallone e ascoltiamo la paura della fame e della violenza. Capiamo l’umanità, nonostante tutto.

    Leggi tutto

dom. 12 giugno

  • 21:30

    Les Sauteurs

    C’è vita al di là del muro. Ma ce n’è parecchia anche al di qua: una vita ammassata e precaria, ma a suo modo piena di progetti. Quelli dei migranti che si ammassano a Melilla, un’enclave spagnola in Marocco protetta da un complesso sistema di barriere, che rappresenta una possibile porta per l’Occidente in terra africana. Abou è l’occhio dietro la telecamera che ci porta all’interno di questa realtà, la comunità dei migranti radunati sul Monte Gurugu in attesa di superare la frontiera. Grazie a lui, in un racconto corale ricco e olorato, incontriamo a tu per tu le persone, le loro storie e il loro futuro, assistiamo alle partite di pallone e ascoltiamo la paura della fame e della violenza. Capiamo l’umanità, nonostante tutto.

    Leggi tutto

mar. 14 giugno

  • 19:30

    La mécanique des flux

    La meccanica dei fluidi governa la natura. Ma a governare le nostre vite, oggi, è la meccanica dei flussi, quelli umani: la marea dei migranti che si riversa su un’Europa che non sa orientarla in rivoli ordinati di vita. Non sa, o non vuole? Il problema è solo la gestione pratica o un’ostinata rigidità di confini, retaggio di un passato di divisioni? L’occhio attento della francese Nathalie Loubeyre spazia dalla frontiera croata alle coste della Grecia, raccogliendo le testimonianze dei migranti ma anche di chi assiste al loro esodo, o deve ostacolarlo. Quali metodi utilizza la polizia per scovare i clandestini? Quali prospettive hanno queste persone? Quali sono le loro storie? Riuscirà l’UE a vincere una sfida in cui si giocano i suoi valori fondatori e la sua stessa anima?

    Leggi tutto

gio. 16 giugno

  • 17:00

    Walls

    Una coppia di giovani messicani cerca il modo di superare il confine con gli Stati Uniti. Un gruppo di uomini aspetta il momento giusto per oltrepassare la barriera che divide il Marocco da Melilla, enclave spagnola in Africa. Migranti tentano di superare il Limpopo, il fiume che separa lo Zimbabwe dal Sudafrica. Fili spinati, muri e sistemi di sorveglianza segnano i confini. Walls racconta i due lati della barricata, mostrando le storie e le ragioni di chi va in cerca di una vita migliore nonostante i muri, e di chi ha il compito di fermarli nonostante la compassione. Un film sulla grande illusione dei nostri tempi: quella che dalle maree della storia ci si possa difendere acquattandosi dietro una barriera, che sia fatta di cemento o di indifferenza.

    Leggi tutto

ven. 17 giugno

  • 20:00

    Walls

    Una coppia di giovani messicani cerca il modo di superare il confine con gli Stati Uniti. Un gruppo di uomini aspetta il momento giusto per oltrepassare la barriera che divide il Marocco da Melilla, enclave spagnola in Africa. Migranti tentano di superare il Limpopo, il fiume che separa lo Zimbabwe dal Sudafrica. Fili spinati, muri e sistemi di sorveglianza segnano i confini. Walls racconta i due lati della barricata, mostrando le storie e le ragioni di chi va in cerca di una vita migliore nonostante i muri, e di chi ha il compito di fermarli nonostante la compassione. Un film sulla grande illusione dei nostri tempi: quella che dalle maree della storia ci si possa difendere acquattandosi dietro una barriera, che sia fatta di cemento o di indifferenza.

    Leggi tutto

lun. 20 giugno

  • 20:00

    Les Sauteurs

    C’è vita al di là del muro. Ma ce n’è parecchia anche al di qua: una vita ammassata e precaria, ma a suo modo piena di progetti. Quelli dei migranti che si ammassano a Melilla, un’enclave spagnola in Marocco protetta da un complesso sistema di barriere, che rappresenta una possibile porta per l’Occidente in terra africana. Abou è l’occhio dietro la telecamera che ci porta all’interno di questa realtà, la comunità dei migranti radunati sul Monte Gurugu in attesa di superare la frontiera. Grazie a lui, in un racconto corale ricco e olorato, incontriamo a tu per tu le persone, le loro storie e il loro futuro, assistiamo alle partite di pallone e ascoltiamo la paura della fame e della violenza. Capiamo l’umanità, nonostante tutto.

    Leggi tutto