HOME > programma

venerdì 17 giugno

Programma:

  • 10:30

    Anticipata Accreditati - The Space in Between: Marina Abramovic and Brazil

    In viaggio in Brasile alla ricerca di nuovi stimoli creativi, Marina Abramović intraprende un percorso di guarigione spirituale. Incontra medium a Abadiania, erboristi a Chapada, sciamani a Curitiba… Il sincretismo religioso del Brasile più profondo si fa percorso personale e artistico e racconto per immagini, in un seducente intreccio di profondità e ironia. Tra cerimonie di purificazione e trip psichedelici, Marina riflette sulle affinità tra performance artistiche e rituali e si mette totalmente a nudo, in un tragitto anche interiore nei meandri del suo passato difficile. Un film autenticamente “in between”, sospeso tra arte e vita, tra road movie e spiritual thriller, tra diario intimo e osservazione antropologica.

    Leggi tutto
  • 11:30

    Masterclass - LUCA BIGAZZI

    LUCA BIGAZZI - L'arte della fotografia raccontata dal premio Oscar

    Elemento cardine del progetto formativo "Biografilm School" sono le Masterclass, ovvero l'incontro tra gli studenti della School e i registi, gli autori e i professionisti presenti al festival.  Il racconto in prima persona delle vite e dell'esperienza di artisti, intellettuali, autori, donne e uomini di cinema ospiti di Biografilm Festival fornirà stimoli, idee, riflessioni e modelli in "carne e ossa", per questi ragazzi che stanno cominciando a fare i loro primi passi nel mondo del cinema, del giornalismo, e della comunicazione.

    Leggi tutto
  • 15:30

    The Settlers

    Un “settler” ha il diritto di essere dov’è? Shimon Dotan, documentarista pluripremiato di origini rumene che ha sempre vissuto in Israele, con questo film va dritto al cuore di uno dei principali ostacoli al processo di pace mediorientale. I “settlers” sono infatti gli abitanti ebrei della Cisgiordania, che occupano porzioni di un territorio appartenente alla Palestina. Solo così, ritengono, potranno rientrare in possesso di una terra che appartiene al loro popolo, e per poterci restare non rifuggono da una vita dura e dalla violenza. Muovendosi tra le voci e i volti di questa tormentata regione, il film costruisce una dura denuncia contro le cecità e le ipocrisie della politica, e lo straordinario ritratto di una realtà mai raccontata così da vicino.

    Leggi tutto
  • 16:30

    Masterclass - KIRILL SEREBRENNIKOV

    KIRILL SEREBRENNIKOV - The Student: Arte, educazione e religione nella russia contemporanea

    Elemento cardine del progetto formativo "Biografilm School" sono le Masterclass, ovvero l'incontro tra gli studenti della School e i registi, gli autori e i professionisti presenti al festival.  Il racconto in prima persona delle vite e dell'esperienza di artisti, intellettuali, autori, donne e uomini di cinema ospiti di Biografilm Festival fornirà stimoli, idee, riflessioni e modelli in "carne e ossa", per questi ragazzi che stanno cominciando a fare i loro primi passi nel mondo del cinema, del giornalismo, e della comunicazione.

    Leggi tutto
  • 17:00

    Varichina - La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis

    A Bari, quartiere Libertà, negli anni Settanta e Ottanta, essere gay è difficile, confessarlo al mondo è impossibile. Lorenzo De Santis, detto “Varichina”, lo sa. Ma non ci sta. E grida al mondo la sua verità, incurante del fatto che il mondo può fargli molto male. La docu-fiction di Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo racconta la storia a tinte forti di un uomo che di una vita senza privilegi – vendeva candeggina, puliva i bagni pubblici, morirà disconosciuto dalla famiglia a causa delle sue scelte – ha fatto una bandiera. La storia coraggiosa del “precursore di tutti i Gay Pride” non appartiene solo al pubblico LGBT, perché “Varichina”, trash prima che fosse di moda, gay prima che fosse permesso, è un rivoluzionario che parla a tutti noi.

    Leggi tutto
  • 18:00

    Sonita

    La giovane Sonita è approdata dall’Afghanistan alle periferie di Teheran e sogna di diventare una rapper di successo. Ma Sonita vale 9.000 dollari per la sua famiglia, se riusciranno a darla in sposa all’uomo giusto. Senza contare che in Iran le è proibito esibirsi come cantante nel modo che ha scelto. Sonita ha il diritto di realizzare il suo sogno? La regista del film sulla sua vita, Rokhsareh Ghaem Maghami, crede di sì, e ci crede tanto da attraversare la linea tra osservazione e partecipazione, impegnandosi perché la giovane donna possa trovare la sua strada… Un racconto ricco di colpi di scena, vincitore di numerosi premi internazionali.

    Leggi tutto
  • 18:00

    Among the Believers

    Una scuola coranica rasa al suolo dal governo e una strage di bambini a opera dei talebani: Among the Believers mostra la battaglia tra l’islam moderato e quello radicale su uno dei campi più ingiusti e spietati di tutti: i luoghi dell’istruzione. Al centro c’è Maulana Aziz, il capo della moschea rossa di Islamabad, che sogna di imporre la Sharia in tutto il Pakistan e persegue il suo obiettivo attraverso una rete di “madrase”, le scuole religiose islamiche. Attorno a lui si incrociano i destini di due adolescenti, divisi tra jihad e ricerca della libertà, che incarnano un paese imprigionato nell’ingiustizia sociale e insanguinato dal fanatismo religioso.

    Leggi tutto
  • 18:15

    Thy Father's Chair

    Sette giorni sono bastati a Dio per creare il mondo. Ma basteranno ai due ebrei ortodossi Abraham e Shagra per fare pulizia nella loro casa? Quando il loro inquilino minaccia di smettere di pagare l’affitto, i due si risolvono a chiamare gli uomini della ditta di pulizie. Che rimangono di stucco: stanze buie per i vetri mai lavati, ingombre di disordine e sporcizia, colonizzate dai gatti randagi… Accompagnati stanza per stanza dal responsabile della ditta, Abraham e Shagra intraprendono un vero e proprio viaggio nella loro vita, l’occasione di fare i conti con se stessi e con il proprio passato. E il racconto coinvolgente che ne emerge è anche uno straordinario ritratto delle nostre nevrosi.

    Leggi tutto
  • 19:00

    Un paese di Calabria

    Riace: un paese da cui i giovani sono fuggiti per costruire altrove il loro futuro, lasciando dietro di sé case abbandonate e un paese di vecchi. Destinato a morire? Forse no. Perché intanto ondate di migranti in fuga dalla guerra e dalla povertà hanno iniziato ad approdare sulle coste calabresi e quegli sbarchi, che tanti vedono come un pericolo, sono diventati per Riace la speranza di una rinascita... La storia di un’amministrazione e di una cittadinanza che hanno saputo guardare lontano, facendo dell’accoglienza e dell’integrazione una missione. Un racconto fatto di persone, di vite trapiantate e devozione popolare, impegno politico e lotta alla ‘ndrangheta. La cronaca di una trasformazione coraggiosa guidata da un principio: nessuno si salva da solo.

    Leggi tutto
  • 19:00

    Cerimonia di premiazione e consegna dei premi delle giurie. A seguire, proiezione speciale di Neruda, il film di Pablo Larrain

    È il 1948 e la Guerra Fredda ha raggiunto il Cile. Pablo Neruda, perseguitato dal governo cileno, è costretto alla fuga: sulle sue tracce l’ispettore di polizia Oscar® Peluchonneau (Gael García Bernal). Mentre in Europa la storia della lotta del poeta contro le autorità si muta in leggenda, Neruda intravede nello scontro con Peluchonneau un’occasione per reinventarsi e rinascere: inizia così un pericoloso gioco con il suo antagonista, lasciando volutamente indizi, rendendo l’inseguimento più rischioso, più intimo. E nel racconto della sfida all’ultima astuzia tra il poeta perseguitato e il suo implacabile avversario, scopriamo assieme a Neruda un nuovo spazio di libertà, che il poeta seppe aprire per se stesso ma anche per tutti gli eredi della sua immortale anima ribelle.

    Leggi tutto
  • 20:00

    The Student

    Alle ragazze non dovrebbe essere concesso di partecipare alle lezioni di nuoto in bikini. Insegnare educazione sessuale a scuola è sbagliato. L’evoluzionismo è una teoria non provata e dovrebbe essere affiancata al creazionismo. Sono queste e altre le osservazioni che il giovane Veniamin, in piena crisi mistica, muove a chi gli sta intorno, citando a memoria i passi più cruenti della Bibbia e tentando di imporre anche ai suoi compagni di scuola la sua ortodossia estrema. L’unica voce che si contrappone a lui è quella di Elena, giovane professoressa di biologia imbevuta di scienza e razionalismo. Ma come si può rispondere con la sola Ragione a chi nutre una Fede cieca?

    Leggi tutto
  • 20:00

    Walls

    Una coppia di giovani messicani cerca il modo di superare il confine con gli Stati Uniti. Un gruppo di uomini aspetta il momento giusto per oltrepassare la barriera che divide il Marocco da Melilla, enclave spagnola in Africa. Migranti tentano di superare il Limpopo, il fiume che separa lo Zimbabwe dal Sudafrica. Fili spinati, muri e sistemi di sorveglianza segnano i confini. Walls racconta i due lati della barricata, mostrando le storie e le ragioni di chi va in cerca di una vita migliore nonostante i muri, e di chi ha il compito di fermarli nonostante la compassione. Un film sulla grande illusione dei nostri tempi: quella che dalle maree della storia ci si possa difendere acquattandosi dietro una barriera, che sia fatta di cemento o di indifferenza.

    Leggi tutto
  • 20:15

    Norman Lear: just another version of you

    Norman Lear è entrato in tutte le nostre case. Lo ha fatto con i Jefferson, con Sanford & Son, con Maude: è uno degli autori e produttori televisivi di maggior successo di tutti i tempi. Oggi, novantatreenne, ci racconta di persona un’altra storia molto speciale, la sua: la famiglia ebrea, la Seconda guerra mondiale fatta come aviatore, l’attivismo politico degli anni ’80, e naturalmente una lunga carriera di pioniere del piccolo schermo, capace di narrare la società contemporanea conquistando, tra i molti premi, una nomination agli Oscar® e quattro Emmy Award. Nel film compaiono attori e registi che hanno lavorato con lui, tra i quali George Clooney, a punteggiare con le loro testimonianze l’affresco di mezzo secolo di storia: della televisione, e nostra.

    Leggi tutto
  • 21:15

    IOSONOUNCANE live

    Jacopo Incani è nato in Sardegna nel 1983 ma è stato adottato artisticamente da Bologna, dove vive e compone. Nel 2015 ha pubblicato "DIE", disco che unisce musica d'autore italiana, rumorismo, folk, neo-psichedelia ed elettronica sperimentale, celebrato dalla critica italiana come uno tra i migliori dischi italiani del 2015, che sarà presentato dal vivo al Bio Parco con una band d'eccezione.

    Leggi tutto
  • 22:00

    A Good American

    William “Bill” Binney, matematico ed ex direttore tecnico della National Security Agency, geniale e incorruttibile, è uno dei personaggi chiave dello scandalo Snowden e del film Premio Oscar® Citizenfour. Questo film è tutto suo: il racconto di una vita avvincente come un thriller, in cui l’analisi dei metadati si rivela come una trama sottile che fa da sfondo alle nostre esistenze. Bill è l’autore di ThinThread, il programma, boicottato dall’alto, che forse avrebbe potuto prevenire gli attentati dell’11 settembre. Tutto è strutturato, sostiene, tutto si può prevedere, con i modelli giusti: guerre, invasioni e attacchi terroristici. Ma l’interesse di alcune reti di potere a speculare sui morti e a spiare i cittadini sembra più forte della verità...

    Leggi tutto
  • 22:15

    Holy Hell

    “The Buddha Field”: rituali in riva al mare e nelle foreste, mistica e danze, e un solo guru, il misterioso Michel, venerato come un dio. Questa è la storia di una setta: che ti accoglie e ti fagocita, che ti fa sentire amato e protetto... E che può rovinarti la vita, soprattutto se ne esci. È ciò che ha fatto Will Allen, membro per oltre vent’anni della californiana “Buddha Tribe”, di cui ha documentato con la sua telecamera eventi ed eccessi. Un materiale sconvolgente che diventa un film dalle molte terribili verità: le violenze compiute sui giovani discepoli, le menzogne, le minacce. Belli, giovani, ricchi: chi sceglie il gruppo lo fa spinto dalla propria volontà per la protezione che questo offre ed ecco allora che l’abbandono si tinge di nostalgia.

    Leggi tutto
  • 23:00

    Inside the Chinese Closet

    Coming out in Cina? Tutt’altro che facile. Non lo è per Andy, il cui padre sa benissimo che è gay ma è ben deciso a farlo sposare per evitare la vergogna alla famiglia. E nemmeno per Cherry, che si trova già intrappolata in un matrimonio fasullo, e secondo i suoi ora dovrebbe produrre un erede in modo da porre fine alle chiacchiere dei vicini… Tra perbenismo d’altri tempi e iper-modernità, le loro storie parallele ci portano in una Shangai brulicante di finzioni sociali, giuridiche, economiche: mercati di matrimoni falsi tra gay e lesbiche, agenzie per madri surrogate, listini per l’adozione dei neonati… Un altro mondo? No. Perché l’immagine di una Cina che cambia e che deve venire a patti con nuovi valori è anche, come in uno specchio, la nostra.

    Leggi tutto
  • 23:00

    Rotte Indipendenti - Roma

    Il Meeting delle Etichette Indipendenti, per il suo ventennale, racconta con quattro documentari le città che hanno fatto dell’underground una realtà musicale internazionale. Il progetto, realizzato da Giangiacomo De Stefano, parte da una domanda: “Che cosa significa essere indipendenti?”. La risposta è un’esplosione di musica e di luce: quelle che fanno da sfondo alle più interessanti ed esaltanti esperienze italiane, dagli anni ‘70 ai primi 2000. Bologna: l’avanguardia culturale. Torino: le contraddizioni di una città industriale trasformata. Roma: l’asprezza di una città autoreferenziale. Milano: centro di grande visibilità mediatica.

    Leggi tutto