HOME > programma

martedì 14 giugno

Programma:

  • 10:30

    Anticipata Accreditati - Zero Days

    Stuxnet è un aggressivo virus informatico autoreplicante rivelato solo nel 2010. Commissionato anni prima dai governi degli Stati Uniti e di Israele per sabotare il programma nucleare iraniano, questo complesso malware si è però diffuso in maniera incontrollabile, ben al di là del suo iniziale target designato. Questo documentario dal passo di thriller del regista premio Oscar® Alex Gibney racconta un passaggio storico cruciale: la prima volta che uno Stato sovrano ha creato un virus informatico con lo scopo esplicito di usarlo come arma contro una nazione ostile. È l’ora zero di un nuovo modo di fare guerra, lo spostamento dal conflitto del campo di battaglia all’anarchia virtuale di Internet. È l’inizio delle cyberwar.

    Leggi tutto
  • 10:30

    Anticipata Accreditati - A Family Affair

    “Voglio capire cosa è andato storto” dice a un certo punto Tom, il regista. “Questo è un problema tuo” risponde la protagonista, sua nonna, la novantacinquenne Marianne Hertz. È stata lei stessa a chiedergli di raggiungerla in Sudafrica per ricostruire in un film la storia della sua vita. Cominciando da quando abbandonò i figli in un orfanotrofio, per tornare a riprenderli due anni dopo come se niente fosse… Ne esce un album di famiglia dominato da una nonna assai insolita, una donna bellissima ed egocentrica che un giornale degli anni ‘50 presentava come “modella e mamma esemplare”. E che attraverso fughe e rivelazioni, incontri e separazioni, oggi non rinuncia a essere protagonista di un racconto struggente e irresistibile.

    Leggi tutto
  • 15:30

    Masterclass - CAROLINA GALBIGNANI

    CAROLINA GALBIGNANI - "Rap-presentare": il managment musicale

    Elemento cardine del progetto formativo "Biografilm School" sono le Masterclass, ovvero l'incontro tra gli studenti della School e i registi, gli autori e i professionisti presenti al festival.  Il racconto in prima persona delle vite e dell'esperienza di artisti, intellettuali, autori, donne e uomini di cinema ospiti di Biografilm Festival fornirà stimoli, idee, riflessioni e modelli in "carne e ossa", per questi ragazzi che stanno cominciando a fare i loro primi passi nel mondo del cinema, del giornalismo, e della comunicazione.

    Leggi tutto
  • 17:00

    The Land of the Enlightened

    Gholam sogna di sposarsi. Ma nell’Afghanistan in guerra non è così facile… Anche perché Gholam è solo un ragazzino, e la sua amata una bambina. Questo non gli impedisce di andare a dichiararsi dal padre, offrendo in dote quello che ha: oppio. Intanto, “Gholam e la sua gang” sopravvivono come possono, nella giungla di un Paese dilaniato... Una struggente storia minima che contiene tutte le crudeltà di quella “dei grandi”: la droga e le armi, l’incertezza del futuro e la fragilità dell’amore. Un film che ha richiesto sette anni di lavorazione, un mix di fiction e presa diretta che cattura il cuore dei luoghi e delle persone, e quello dello spettatore. La fotografia in 16mm dello stesso regista, il belga Pieter-Jan De Pue, è stata premiata al Sundance.

    Leggi tutto
  • 17:00

    Varichina - La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis

    A Bari, quartiere Libertà, negli anni Settanta e Ottanta, essere gay è difficile, confessarlo al mondo è impossibile. Lorenzo De Santis, detto “Varichina”, lo sa. Ma non ci sta. E grida al mondo la sua verità, incurante del fatto che il mondo può fargli molto male. La docu-fiction di Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo racconta la storia a tinte forti di un uomo che di una vita senza privilegi – vendeva candeggina, puliva i bagni pubblici, morirà disconosciuto dalla famiglia a causa delle sue scelte – ha fatto una bandiera. La storia coraggiosa del “precursore di tutti i Gay Pride” non appartiene solo al pubblico LGBT, perché “Varichina”, trash prima che fosse di moda, gay prima che fosse permesso, è un rivoluzionario che parla a tutti noi.

    Leggi tutto
  • 17:30

    Strike a Pose

    Alla fine degli anni ‘80, poter condividere il palcoscenico con Madonna era il sogno di molti artisti. Un sogno che divenne realtà per i sette giovani ballerini americani scritturati per accompagnare la pop star nel controverso ma ormai mitico tour mondiale “Blond Ambition” del 1990, che fece scandalo con il suo mix di sesso e religione (per tacere dell’iconico bustier di Gaultier con il reggiseno a cono). Sei di quei ballerini, omossessuali, sono divenuti attivisti per i diritti dei gay: oggi, ormai adulti, raccontano quei giorni di musica e sfida ai benpensanti accanto alla rockstar. L’incontro con Madonna ha cambiato, nel bene e nel male, la loro vita. Ma oggi cosa rimane di quella carica espressiva che sembrava poter cambiare il mondo?

    Leggi tutto
  • 17:30

    Professione Remotti

    Remo Remotti, attore, musicista e artista, l’ultimo poeta della Capitale, l’ultimo Casanova. Nel 2015 si spegneva lasciando un vuoto grande come la sua personalità complessa, la sua esuberanza verbale, la sua energia istrionica. Questo film lo racconta in nove capitoli, nove storie nella storia attraverso cui ci conduce la voce stessa del protagonista. Una trama autobiografica che si intreccia con le testimonianze di amici e colleghi e con le immagini delle sue performance.

    Leggi tutto
  • 19:00

    The Seasons in Quincy: Four Portaits of John Berger

    Nel 1973 lo scrittore e intellettuale John Berger abbandona la metropoli per andare a vivere nel piccolo villaggio alpino di Quincy, deciso a testimoniare l’imminente scomparsa dei metodi di agricoltura classici che per millenni hanno sfamato l’umanità. Ma il mondo non si limita a fare a meno di lui: lo segue per condividere il suo “esilio” montano, e le riflessioni sull’arte, la vita e la natura che ne nascono. E con visitatori che includono l’attrice Tilda Swinton, il regista Christopher Roth, il musicista Simon Fisher Turner e lo scrittore Colin MacCabe, il placido scorrere delle stagioni a Quincy diventa una vera avventura dello spirito… anche per lo spettatore.

    Leggi tutto
  • 19:30

    Presenting Princess Shaw

    Samantha Montgomery è una cantautrice americana dal passato difficile, dotata di una splendida voce e di un enorme talento compositivo. Condivide su un canale YouTube confessioni personali insieme alle sue performance musicali, con il nome di Princess Shaw. Il regista Ido Haar sa che, dall’altra parte del mondo, il bizzarro Kutiman, musicista israeliano e “mashup artist” di successo, vuole utilizzare la voce di Princess Shaw in uno dei suoi video virali per il progetto Thru You. Il film ripercorre la storia di questo “triangolo” umano e creativo, raccontando un’avventura artistica che mostra le infinite possibilità, ma anche le difficoltà e i limiti, di un music business che le nuove tecnologie hanno cambiato enormemente.

    Leggi tutto
  • 19:30

    Ho conosciuto Magnus

    Un artista inquieto, un maniaco della perfezione, un uomo turbato dai suoi demoni interiori? Questo e molto di più è stato il bolognese Roberto Raviola, in arte Magnus, uno dei più grandi artisti del fumetto italiani, capace di spaziare dall’avventura al fantasy, dal noir al grottesco, dalla fantascienza a un erotismo al confine del pornografico. Il regista Paolo “Fiore” Angelini dialoga con l’opera di Magnus, con le persone che lo hanno conosciuto, con i personaggi che di volta in volta hanno incarnato la sua anima multiforme, per tracciare un ritratto attento e partecipe e indagare la ricchezza di un percorso di vita che ancora oggi nutre la nostra immaginazione.

    Leggi tutto
  • 19:30

    La mécanique des flux

    La meccanica dei fluidi governa la natura. Ma a governare le nostre vite, oggi, è la meccanica dei flussi, quelli umani: la marea dei migranti che si riversa su un’Europa che non sa orientarla in rivoli ordinati di vita. Non sa, o non vuole? Il problema è solo la gestione pratica o un’ostinata rigidità di confini, retaggio di un passato di divisioni? L’occhio attento della francese Nathalie Loubeyre spazia dalla frontiera croata alle coste della Grecia, raccogliendo le testimonianze dei migranti ma anche di chi assiste al loro esodo, o deve ostacolarlo. Quali metodi utilizza la polizia per scovare i clandestini? Quali prospettive hanno queste persone? Quali sono le loro storie? Riuscirà l’UE a vincere una sfida in cui si giocano i suoi valori fondatori e la sua stessa anima?

    Leggi tutto
  • 21:15

    I Am Belfast

    Autobiografia di una città, e non di una città qualunque ma di Belfast: la città di Swift, del Titanic, della lotta indipendentista contro l’Inghilterra. La città natale di Mark Cousins, regista di The Story of Film: An Odyssey, che vi torna dopo anni di assenza per raccontarla, coadiuvato dal direttore della fotografia Christopher Doyle. La “voce della città” è quella dell’attrice Helena Bereen, che passeggia per le strade del centro e le periferie, dialogando con Mark fuori campo. Scene di vecchie pellicole, immagini di repertorio e splendide canzoni d’epoca accompagnano questo percorso in un film che fa parlare le case e le pietre con le loro cicatrici, le persone con la loro straordinaria umanità, restituendoci una lunga storia di coraggio e resistenza.

    Leggi tutto
  • 21:15

    CALCUTTA live

    Calcutta nasce e vive fra Latina e Roma. Dal 2011 suona in lungo e in largo per la penisola, nei locali, negli scantinati e a casa della gente. Canta di gite pontine, amori veri o immaginati e piccole cose che saranno capitate anche a voi. Nel 2015 dà alla luce "Mainstream", disco che lo conduce ad una vertiginosa ascesa: oggi riempe i club di tutta Italia, cantando le stesse cose con le stesse emozioni.

    Leggi tutto
  • 21:30

    Hoka Hey (A Good Day to Die)

    Qual è il tuo primo pensiero quando la stanza in cui stavi dormendo esplode? Jason P. Howe ha la risposta. Ha visto esplodere molte stanze, situazioni e vite, in prima linea come fotografo di guerra sui più tormentati fronti del pianeta, spingendosi oltre ogni prudenza e oltre ogni paura per documentare l’orrore. Senza censure. Ma nel 2011, Howe pubblica la foto scomoda di un soldato britannico ferito gravemente alle gambe, in Afghanistan, e comincia a non essere più il benvenuto sugli scenari di guerra… Questo film ricostruisce con immagini mozzafiato carriera e vita privata di un antieroe dei nostri tempi, adrenalinico e con una vena di follia, che ha conosciuto l’avventura e la disillusione. Ed è sopravvissuto per raccontare entrambe.

    Leggi tutto
  • 21:30

    Demolition

    Il nuovo film di Jean-Marc Vallée, regista di Dallas Buyers Club, premiato con tre premi Oscar® nel 2014. Davis Mitchell (Jake Gyllenhaal), giovane banchiere di successo, dopo la tragica morte della moglie in un incidente stradale è preda di una sorta di “sconnessione” emotiva, come se la sua anima avesse deciso di mettere da parte i sentimenti. Comincia allora a scomporre, demolire e analizzare la sua vita e soprattutto il suo rapporto amoroso, per capirne gli errori e le ombre, e presto precipita in una spirale di depressione. Solo l’incontro casuale con una donna che gli farà mettere in discussione il suo mondo, Karen (Naomi Watts), gli permetterà di cambiare una prospettiva in cui ormai è rinchiuso come in una gabbia…

    Leggi tutto
  • 21:30

    Raving Iran

    In Iran la musica occidentale è vietata ma Anoosh e Arash non rinunciano al loro sogno e scelgono l’illegalità: sono due dj che inseguono il loro sogno tra rave nel deserto, posti di blocco e dischi clandestini. Quando tutto sembra destinato al fallimento si apronole porte del più grande festival techno europeo: ma prima bisogna fare i conti con la teocrazia… Alcune scene di questo film sono state girate con un telefonino: le riprese fatte con una telecamera avrebbero potuto destare sospetti e creare seri problemi con la polizia. Una testimonianza coraggiosa e preziosa dal sapore veramente underground e dal messaggio rivoluzionario: la passione può avere la meglio sul potere.

    Leggi tutto