HOME > programma

sabato 11 giugno

Programma:

  • 10:30

    Anticipata Accreditati - Il fiume ha sempre ragione

    Proprio come Johannes Gutenberg, Alberto Casiraghy ha trasformato la sua casa di Osnago in una vera “bottega” editoriale: con una vecchia macchina a caratteri mobili stampa piccoli e preziosi libri di poesie e aforismi. Non molto lontano, oltre il confine svizzero, Josef Weiss per realizzare le sue edizioni artistiche unisce la sensibilità del grafico con la tecnica del restauratore. Silvio Soldini restituisce un ritratto insieme realistico e poetico di due artisti-artigiani che hanno scelto di fare un mestiere antico in un mondo moderno e hanno conquistato il successo più grande. Imparare a tessere la più eterna delle magie, quella delle parole.

    Leggi tutto
  • 10:30

    Anticipata Accreditati - Enrico Rava. Note Necessarie

    Questo viaggio nella carriera del grande trombettista italiano è anche una fuga vertiginosa nella storia del jazz: dai grandi che hanno segnato la sua musica, come Miles Davis, Louis Armstrong, Bix Beiderbecke, alla sperimentazione degli anni Sessanta e Settanta di cui Rava è stato protagonista indiscusso. Il film armonizza in un racconto sincopato e corale numerose testimonianze di musicisti e amici che hanno conosciuto Rava negli anni, affiancandolo in mille progetti in giro per il mondo. E ci presenta l’artista e l’uomo con la sua musica e le sue capacità d’improvvisazione, ma anche le sue doti di leadership, l’umorismo, l’originalità. Le qualità migliori della vita e del jazz, democrazia perfetta fondata sui valori della differenza e della libertà di espressione.

    Leggi tutto
  • 14:30

    Masterclass - DANIEL MARQUET

    DANIEL MARQUET -Il mestiere del produttore

    Elemento cardine del progetto formativo "Biografilm School" sono le Masterclass, ovvero l'incontro tra gli studenti della School e i registi, gli autori e i professionisti presenti al festival.  Il racconto in prima persona delle vite e dell'esperienza di artisti, intellettuali, autori, donne e uomini di cinema ospiti di Biografilm Festival fornirà stimoli, idee, riflessioni e modelli in "carne e ossa", per questi ragazzi che stanno cominciando a fare i loro primi passi nel mondo del cinema, del giornalismo, e della comunicazione.

    Leggi tutto
  • 15:00

    The Lesson

    A volte la vita ci obbliga a mettere in discussione tutto ciò in cui crediamo. Nadia è una professoressa di inglese, ma, prima che la lingua e la letteratura, ai suoi studenti vorrebbe insegnare l’onestà e il rigore morale. E così, quando uno di loro viene derubato, Nadia non ammette che l’azione resti impunita ed esige che il colpevole salti fuori. Ma la scoperta di uno sfratto imminente la forzerà a cambiare prospettiva e, messa alle strette, si scoprirà disposta a tutto pur di ottenere i soldi di cui ha bisogno. Per rendersi così conto che il confine tra il giusto e l’ingiusto è meno netto di quanto potremmo credere.

     

    Leggi tutto
  • 16:00

    Un paese di Calabria

    Riace: un paese da cui i giovani sono fuggiti per costruire altrove il loro futuro, lasciando dietro di sé case abbandonate e un paese di vecchi. Destinato a morire? Forse no. Perché intanto ondate di migranti in fuga dalla guerra e dalla povertà hanno iniziato ad approdare sulle coste calabresi e quegli sbarchi, che tanti vedono come un pericolo, sono diventati per Riace la speranza di una rinascita... La storia di un’amministrazione e di una cittadinanza che hanno saputo guardare lontano, facendo dell’accoglienza e dell’integrazione una missione. Un racconto fatto di persone, di vite trapiantate e devozione popolare, impegno politico e lotta alla ‘ndrangheta. La cronaca di una trasformazione coraggiosa guidata da un principio: nessuno si salva da solo.

    Leggi tutto
  • 16:00

    Così parlò De Crescenzo

    Luciano De Crescenzo, uomo dai tanti talenti e dalla pungente ironia, è un simbolo della versatilità e dell’ingegno partenopei. Attore, regista, scrittore, poeta, filosofo, umorista e mille altre cose ancora, ha regalato perle di pensiero irriverente al grande pubblico con i suoi programmi tv e i molti libri sulla mitologia classica. Il film di Antonio Napoli ricostruisce la sua vita privata e professionale in una polifonia di talenti che hanno incrociato la sua strada: dall’amore con Isabella Rossellini al lavoro con Renzo Arbore e Lina Wertmüller, dalla scuola dell’obbligo frequentata con Bud Spencer all’amicizia con Marisa Laurito… Un ingegnere capace di cavarsela nel ruolo del Padreterno, a fianco di Roberto Benigni: che dire di più?

    Leggi tutto
  • 17:30

    Holy Hell

    “The Buddha Field”: rituali in riva al mare e nelle foreste, mistica e danze, e un solo guru, il misterioso Michel, venerato come un dio. Questa è la storia di una setta: che ti accoglie e ti fagocita, che ti fa sentire amato e protetto... E che può rovinarti la vita, soprattutto se ne esci. È ciò che ha fatto Will Allen, membro per oltre vent’anni della californiana “Buddha Tribe”, di cui ha documentato con la sua telecamera eventi ed eccessi. Un materiale sconvolgente che diventa un film dalle molte terribili verità: le violenze compiute sui giovani discepoli, le menzogne, le minacce. Belli, giovani, ricchi: chi sceglie il gruppo lo fa spinto dalla propria volontà per la protezione che questo offre ed ecco allora che l’abbandono si tinge di nostalgia.

    Leggi tutto
  • 17:30

    Segantini ritorno alla natura

    Come in un quadro di Giovanni Segantini: è la vita del pittore, ricostruita nei luoghi che le fecero da sfondo e da ispirazione. Questo film intimo e incantato entra nelle strade e nei borghi, nelle valli e nei paesaggi alpini che segnarono l’opera e l’anima di quello che Kandinskij definì “il pittore più spirituale mai esistito”. E restituisce un ritratto complesso dell’artista, interpretato da Filippo Timi, che tratteggia gli scenari della sua vita come in una fiction e parallelamente interroga pensieri e ricordi di chi l’ha conosciuto e studiato a fondo. Un intreccio di vita e arte che è anche un affascinante scorcio di Novecento.

    Leggi tutto
  • 18:00

    Daimon

    Daimon è un film sulla maternità che racconta di quattro donne e del rapporto con i loro figli. Si va dalla gravidanza di Lucy ai primi tre anni del bimbo di Laura, ai sette della bimba di Sara, fino ai diciassette della figlia di Chicca. Il film unisce le loro vite e i loro racconti attraverso un unico sguardo, quello della regista, che ricerca nell’osservazione e nel dialogo con le sue amiche le risposte a quelle domande che sorgono quando si decide di diventare madri. Sette anni di riprese per un film che documenta la quotidianità e l’eccezionalità della maternità in un modo intimo e naturale che ci porta vicini, anche emotivamente, al vissuto delle protagoniste.

    Leggi tutto
  • 19:00

    Uncle Howard

    “C’è così tanta bellezza nel mondo. È proprio questo che mi ha messo nei guai.” Sono tra le ultime parole di Howard Brookner, regista, sceneggiatore e produttore morto nel 1989 a soli 34 anni. È suo nipote Aaron a rendergli omaggio in un racconto che non è solo la storia di un uomo ma quella degli anni d’oro di una New York che negli anni ’70 e ’80 fioriva di idee e di passioni, la New York del Chelsea Hotel, ritrovo di intellettuali. Da William Burroughs a Madonna o a Matt Dillon, sono molti gli artisti con cui Howard ha lavorato e alcuni, come Jim Jarmusch e Tom DiCillo, lo ricordano in questa pellicola inframmezzata da preziosi home movies, alcuni girati dallo stesso Howard.

    Leggi tutto
  • 19:00

    Ma Ma

    La vita, l’amore e la maternità secondo il visionario regista di Lucía y el sexo e Gli amanti del circolo polare. Magda – il premio Oscar® Penélope Cruz – è una giovane madre coraggiosa e risoluta che si trova ad affrontare una delle sfide più difficili quando le viene diagnosticato un tumore al seno. Recentemente abbandonata dal marito, può però contare sull’affetto di Arturo, talent-scout del Real Madrid conosciuto per caso proprio nel giorno in cui le hanno comunicato la sua diagnosi. Il legame tra i due si rafforza sempre più e, proprio quando la salute di lei sembra peggiorare irrimediabilmente, si accende una luce di speranza nella meravigliosa occasione di una nuova maternità.

    Leggi tutto
  • 19:45

    Inside the Chinese Closet

    Coming out in Cina? Tutt’altro che facile. Non lo è per Andy, il cui padre sa benissimo che è gay ma è ben deciso a farlo sposare per evitare la vergogna alla famiglia. E nemmeno per Cherry, che si trova già intrappolata in un matrimonio fasullo, e secondo i suoi ora dovrebbe produrre un erede in modo da porre fine alle chiacchiere dei vicini… Tra perbenismo d’altri tempi e iper-modernità, le loro storie parallele ci portano in una Shangai brulicante di finzioni sociali, giuridiche, economiche: mercati di matrimoni falsi tra gay e lesbiche, agenzie per madri surrogate, listini per l’adozione dei neonati… Un altro mondo? No. Perché l’immagine di una Cina che cambia e che deve venire a patti con nuovi valori è anche, come in uno specchio, la nostra.

    Leggi tutto
  • 20:00

    Les Sauteurs

    C’è vita al di là del muro. Ma ce n’è parecchia anche al di qua: una vita ammassata e precaria, ma a suo modo piena di progetti. Quelli dei migranti che si ammassano a Melilla, un’enclave spagnola in Marocco protetta da un complesso sistema di barriere, che rappresenta una possibile porta per l’Occidente in terra africana. Abou è l’occhio dietro la telecamera che ci porta all’interno di questa realtà, la comunità dei migranti radunati sul Monte Gurugu in attesa di superare la frontiera. Grazie a lui, in un racconto corale ricco e olorato, incontriamo a tu per tu le persone, le loro storie e il loro futuro, assistiamo alle partite di pallone e ascoltiamo la paura della fame e della violenza. Capiamo l’umanità, nonostante tutto.

    Leggi tutto
  • 21:00

    The Land of the Enlightened

    Gholam sogna di sposarsi. Ma nell’Afghanistan in guerra non è così facile… Anche perché Gholam è solo un ragazzino, e la sua amata una bambina. Questo non gli impedisce di andare a dichiararsi dal padre, offrendo in dote quello che ha: oppio. Intanto, “Gholam e la sua gang” sopravvivono come possono, nella giungla di un Paese dilaniato... Una struggente storia minima che contiene tutte le crudeltà di quella “dei grandi”: la droga e le armi, l’incertezza del futuro e la fragilità dell’amore. Un film che ha richiesto sette anni di lavorazione, un mix di fiction e presa diretta che cattura il cuore dei luoghi e delle persone, e quello dello spettatore. La fotografia in 16mm dello stesso regista, il belga Pieter-Jan De Pue, è stata premiata al Sundance.

    Leggi tutto
  • 21:15

    BOMBINO live

    Stella del desert blues, Bombino è nato e cresciuto in Niger, ad Agadez, nel nord dell’Africa, nella tribù dei Tuareg Ifoghas, che lotta da secoli contro il colonialismo e l’imposizione dell’Islam più severo.

    Leggi tutto
  • 21:30

    I, Daniel Blake

    Il film di Ken Loach, vincitore della Palma d’Oro 2016, è il racconto aspro e attualissimo di una vita messa in crisi dalla burocrazia, da uno Stato lontano, dall’inumanità del mondo del lavoro. Daniel Blake, un falegname di 59 anni che vive nel nord-est dell’Inghilterra, a causa di una malattia non può più lavorare. Non solo per la prima volta si trova alle prese con l’assistenza sanitaria statale, ma è minacciato da sanzioni finanziarie se non trova un lavoro. Proprio in un centro per l’impiego incontra Katie, una madre single che per sfuggire a un ostello per senzatetto e mantenere la custodia dei figli è costretta a prendere residenza a 300 miglia dalla sua città natale. I due si ritroveranno amici e alleati...

    Leggi tutto
  • 22:00

    Olmo and the Seagull

    Olivia, attrice di teatro e spirito libero, si sta preparando per sostenere il ruolo di Arkadina in una produzione teatrale de Il gabbiano di Čechov. Quando la pièce comincia a prendere forma e si profila l’opportunità di un tour teatrale negli Stati Uniti, scopre di essere incinta. Olivia non intende rinunciare al suo ruolo, ma i suoi desideri si scontrano con i limiti imposti dalla vita che sta crescendo dentro di lei. I mesi di gravidanza si snodano come un rito di passaggio in cui l’attrice dovrà affrontare le sue peggiori paure. Olivia si guarda allo specchio e vede, come inquietante riflesso di se stessa, due diversi personaggi de Il gabbiano: Arkadina, l’attrice che invecchia, e Nina, l’attrice che abbraccia la follia.

    Leggi tutto
  • 22:15

    Lo and Behold - Reveries of the Connected World

    Che cos’è Internet oggi? Che ruolo ha nelle nostre vite e come influirà sul nostro futuro? Nell’esplorazione che nasce da questa multiforme domanda ci guida Werner Herzog, disegnando in un racconto articolato in dieci episodi, altrettante facce della realtà onnipotente che è il Web. Tra robotica e hacking, nuovi fenomeni psicologici e dinamiche sociali, crimini e stupori, Herzog costruisce per noi, con questo film futuristico, uno strumento antico: una mappa. Che ci dice dove siamo, ci offre un colpo d’occhio sul panorama intorno a noi, e soprattutto indica una via: verso un domani in cui forse Internet sarà capace di sognare se stesso, gli asceti avranno bisogno del wi-fi e i nuovi campioni di calcio non saranno umani.

    Leggi tutto
  • 23:00

    Porno e libertà

    Nell’Italia degli anni ‘70, un Paese ancora prigioniero di una visione puritana del sesso, un gruppo di ribelli inizia una battaglia contro la censura, sfidando il “comune senso del pudore” con l’arma della pornografia. Faranno tremare non solo i benpensanti ma le istituzioni, dalla Chiesa alla politica. Chi potrebbe immaginare che una di loro, Cicciolina, finirà in parlamento… Judith Malina, Riccardo Schicchi, Lasse Braun, Giuliana Gamba, Helena Velena e altri raccontano gli incerti del mestiere e la loro battaglia collettiva contro i tabù. Porno e libertà racconta senza veli le avventure di una banda di rivoltosi ironici e dissacranti guidata da un sogno molto concreto: raggiungere la felicità attraverso la liberazione del piacere.

    Leggi tutto